Corso di Ottico per Lavoratori

Il corso di ottico per lavoratori ha una durata di due anni e consente di conseguire la qualifica di ottico abilitante all’esercizio dell’arte ausiliaria sanitaria di ottico secondo quanto stabilito dalle disposizioni del Regio Decreto del 31/05/1928 n.1334 e s.m.i.
il corso di ottico per lavoratori è riservato a coloro che lavorano già nel settore dell’ottica e/o hanno un’esperienza pregressa nel settore.
L’ ISO - Istituto di Specializzazione in Ottica da un livello di preparazione completo articolato da uno specifico percorso formativo in ottica ed optometria
REQUISITI D’ACCESSO: esperienza lavorativa nel settore dell’ottica documentata da contratto di lavoro; oltre al Diploma altri titoli di studio (certificazioni linguistiche, ecdl, corsi sulla sicurezza ecc.)
Per accedere al Corso Biennale di Ottico per lavoratori è necessario presentare tutta la documentazione richiesta nei requisiti d’accesso. Tale documentazione verrà sottoposta all’attenzione della commissione docenti che assegnerà i crediti formativi comprovanti sia la formazione del candidato che l’esperienza lavorativa.

FREQUENZA E ORARI: a seconda dei crediti formativi riconosciuti si assegneranno le materie di studio da frequentare; i giorni e gli orari del corso si concorderanno a seconda delle esigenze e gli impegni di lavoro dei corsisti.

MATERIE DI STUDIO 

Il percorso di studi segue una programmazione mirata a quella che è la professione di Ottico;
oltre alle materie tecnico – laboratoriali quali: ESERCITAZIONI DI LENTI OFTALMICHE, OPTOMETRIA E CONTATTOLOGIA c’è uno studio approfondito:

  •  dell’ANATOMIA E la FISIOPATOLOGIA OCULARE che racchiude le seguenti tematiche Medicina oculare, Fisiologia della visione, Elementi di patologia oculare, Biologia, Fisiologia;
  •  della FISICA e CHIMICA DEI MATERIALI PER L’OTTICA;
  •  di OTTICA E LABORATORIO ( è lo studio teorico di ciò che si mette in pratica in Laboratorio) trattata attraverso le seguenti macro-aree Ottica Geometrica, Ottica Applicata, Strumenti dell’ottico;

Ai fini dell’esercizio della professione di Ottico in qualità di lavoratore autonomo, oltre alle materie teorico - pratiche e laboratoriali il piano di studi prevede una formazione adeguata all’imprenditorialità quali:

  •  Diritto, economia, pratica commerciale e legislazione sociale;
  •  Marketing;
  •  Legislazione e Sicurezza sul Lavoro;
  •  Informatica
  •  Lingua Inglese
  •  Psicologia della Comunicazione

Durante i due anni di corso, si tengono incontri con professionisti di settore: commercialista, avvocati e consulenti del lavoro, per avere una quadro generale di come affrontare la gestione commerciale, economica e professionale.

LABORATORIO
Esercitazioni di lenti oftalmiche, Esercitazioni di Optometria, Esercitazioni di Contattologia sono le principali attività formative svolte in laboratorio mediante l’ausilio di attrezzature e strumenti avanzati, utili all’apprendimento della Professione di Ottico.

La fascia oraria delle lezione è dalle 8.15-14.00 di mattina e dalle 14.30-19.30 di pomeriggio.
Durante l'anno oltre alle lezioni in aula organizziamo visite didattiche presso aziende, workshop e semirari inerenti il settore dell'ottica.

Certificazione:

Rilascio dell’Attestato di qualifica Professionale abilitante all’arte ausiliaria di Ottico ai sensi della legge n.845/78 della Regione L.R. Basilicata n.33 del 2003, valida su tutto il territorio Nazionale ed Europeo.

AL TERMINE DEL CORSO BIENNALE L’ALLIEVO È IN GRADO DI:
 • Scegliere la soluzione correttiva, occhiali o lenti a contatto.
 Conoscere i meccanismi della visione e saper valutare le interazioni occhio-lente.
 Gestire le problematiche legate all’utilizzo degli ausili ottici.
 • Determinare la lente a contatto idonea, applicarla, insegnare al portatore la manipolazione, l’inserzione e la rimozione, e consigliarne la manutenzione.
 • Approntare l’occhiale, effettuare i relativi controlli ed eventuali riparazioni.
 • Relazionarsi con il pubblico e i fornitori.
 • Interpretare la norma giuridica e saper applicare le conoscenze acquisite alla gestione aziendale

Sbocchi Professionali Al termine dei primi due anni, dopo aver conseguito l’Attestato di Qualifica Professionale abilitante all’arte ausiliaria di Ottico i nostri allievi possono dedicarsi all’attività professionale di ottico:
Nel settore commerciale: imprenditore commerciale, gestione in proprio di un negozio di ottica, lavoro dipendente presso un negozio di ottica, responsabile di laboratorio.

Nel settore sanitario: dipendente in aziende sanitarie o presso studi e centri ambulatoriali come assistente, in equipe con altre figure professionali quali l’oftalmologo o l’ortottista.

Nel settore industriale: inserimento in aziende operanti nel settore, relativamente alla produzione, al controllo e alla commercializzazione di strumentazione, lenti oftalmiche e a contatto, soluzioni per manutenzione di lenti a contatto.