Chi è l'Optometrista?

L’optometria è la scienza che studia la visione e il processo visivo. È una professione sanitaria non medica fondata su conoscenze fisiche e biologiche. Essa ha lo scopo di impiegare tecniche preventive, compensative ed educative al fine di mantenere o di ripristinare la normale efficienza visiva.
L’Optometria è una disciplina in cui confluiscono conoscenze della fisica, ottica, oftalmologia e fisiologia e neuroscienza tecniche riabilitative con particolare riguardo alla contattologia.

L’Optometrista è “colui che misura” le capacità ottiche e quindi visive di chi si sottopone alle sue attenzioni. Rileva il deficit visivo e prescrive al cliente le lenti a contatto adatte; svolge attività di laboratorio, confeziona il prodotto ed è abilitato alla vendita al pubblico.
Per questo oggi l’Optometrista è la figura professionale sanitaria che ha responsabilità sui più svariati settori: dalle capacità di lettura e disturbi specifici di apprendimento negli studenti alla velocità di reazione negli atleti e per le attività sportive in genere, dalle prestazioni nei lavori e nelle professioni al recupero post operativo e/o traumatico, dal giusto equilibrio tra cura dell’estetica ed ausili per ipovedenti fino alla consulenza tecnica complementare a quella medica.


AREA BIO - MEDICA AREA OPTOMETRICA
Fisiologia dell’occhio e del sistema visivo Psicofisica e Fisiologia della visione
Patologia oculare applicata all’optometria Esame oculare ed esame oggettivo della refrazione
Biochimica, Microbiologia e Igiene applicati all’optometria Esame soggettivo della refrazione
Ottica Fisiologica Visione binoculare ed esame della visione binoculare
Ottica Oftalmica Diagnostica optometrica, metodi e casi (O.E.P., AVI e MKH)
Contattologia I Strabismo e ambliopia
Contattologia II Ipovisione